Sondaggi a confronto: il premier non può sorridere

Come ogni venerdì torna l’ìappuntamento con i sondaggi a confronto. Nell’ultimo appuntamento prima della pausa estiva, però, piuttosto che soffermarci sulle intenzioni di voto, che sono rimasto grosso modo stabili rispetto alla settimana scorsa, riteniamo interessante soffermarci sul gradimento dei cittadini nei confronti dell’operato del governo Renzi e sulla fiducia nel premier.

Per Ixè, Matteo Renzi è il secondo leader politico più amato, con il 31%, dietro al Capo dello stato Sergio mattarella, al 61%. Seguono Salvini al 23% e Grillo al 22%. Anche Ipr Marketing, che però non rileva la fiducia in Mattarella, vede Renzi (40%) davanti a Salvini (24%). Terzo posto, invece, per Giorgia meloni, con il 20%. Datamedia rileva solo la fiducia nel premier, che dal 15 luglio ad oggi, ovvero in 2 settimane, perde ben due punti di fiducia, passando dal 35% al 33%.

I dolori per il Presidente del Consiglio, arrivano quando si parla del gradimento per il lavoro del suo governo. Per Ixè è il 23,1% che ritiene abbia fatto bene fin qui. Per Ipr invece i pareri positivi sono al 40%, ma restano comunque inferiori a quelli negativi che sono al 45%.

Il calo dei consensi per il premier, unito alla crescita del M5S che sta col tempo risucchiando sempre più consensi al PD, fa sorgere un forte dubbio sulla legge elettorale. L’Italicum sarebbe stato perfetto per Renzi se fossero stati confermati i numeri delle elezioni europee, con i democratici che avrebbero beneficiato di un gran premio di maggioranza. Con la situazione attuale, cioè dopo l’esito delle regionali e con il M5S che cresce e il centrodestra che, se dovesse riuscire a ricompattarsi, potrebbe superare a sua volta il PD, il sistema elettorale in vigore dal 2016 potrebbe verificarsi un arma con effetto boomerang per il premier. Aspettiamoci dunque che dopo le vacanze estive possa esserci un ripensamento e ridiscutere un Italicum 2.0.

I sondaggi a confronto si fermano, in concomitanza con le vacanze di molti istituti di ricerca, e ritorneranno a settembre con la consueta puntualità.